Microsoft Event, nuovi Surface Pro, Book, Laptop in arrivo: cosa aspettarsi

E dopo Apple? Microsoft. L’azienda di Redmond è pronta a introdurre, alla sua prossima presentazione confermata per il 2 ottobre, diverse novità per questo ultimo trimestre del 2019.

Possiamo auspicare a diverse novità riguardo i Surface, ma non solo, poiché potrebbero esserci importanti svolte per quanto concerne il sistema operativo Windows 10.

Microsoft è solita presentare i suoi ultimi prodotti di punta nell’ultimo periodo dell’anno, dove possiamo scoprire le novità hardware e software: Surface Pro 7 dovrebbe essere il dispositivo di punta di questa presentazione, visto e considerato come il Pro 6 non sia stato in grado di soddisfare l’utenza a causa di mancate funzioni ed un design troppo classico, poco al passo con i tempi; come se non bastasse, l’aggiornamento potrebbe non soltanto essere semplicemente basato sul piano estetico, ma anche sotto al cofano potremo trovare una serie di novità di importanza considerevole: una variante con Snapdragon 8CX (il medesimo processore del Samsung Galaxy Book S) che potrebbe donare al tablet 2-in-1 per eccellenza una spiccata qualità in più per l’utilizzo on the road.

Sempre dal punto di vista hardware, fra i dispositivi di fascia alta potremo aspettarci quasi certamente il nuovo Surface Book 3, in grado di sostituire il Book 2 oramai con due anni sulle spalle, che includa i nuovi processori Intel di decima generazione, i più potenti sul mercato. Da Surface Book 3 ci si aspetta anche una “rivoluzione” lato design e meccanismo: probabile infatti che l’azienda scelga di non puntare più sul dispositivo separabile, ma lo riprogetti completamente, in un concept maggiormente simile a ciò che è, ad esempio, HP Spectre X360 o DELL XPS 2 in 1.

Sono pochi i dettagli che trapelano, ma emergono anche novità per quel che riguarda nuovi Surface Laptop di terza generazione che, fra le caratteristiche più attese, saranno equipaggiati della USB di tipo C e, conseguentemente, di una Thunderbolt 3, per permettere anche la ricarica del dispositivo. Meno probabile una versione aggiornata del Surface Go, mentre invece salgono le quotazioni per vedere introdotto quello che fino ad oggi viene definito come progetto Centaurus, vale a dire un device ibrido a doppio schermo con funzioni sia di computer portatile che di tablet. I dettagli scarseggiano ma sembra che tra le funzioni di richiamo ci sia anche la possibilità di eseguire le app Android. Rimane difficile pronosticare un suo debutto, specialmente sul mercato italiano, dove non sono ancora nemmeno state ufficializzate le cuffie Surface Headphones.

Microsoft non è nuova a sorprese nelle sue presentazioni, lecito quindi aspettarsi qualcosa di davvero interessante non pronosticato, fra cui anche un dispositivo acustico smart, come un hub in stile Amazon Alexa e Google Assistant con incluso l’assistente vocale Cortana, mentre meno probabile l’uscita di un paio di auricolari bluetooth di alto livello che sappiano competere con le Galaxy Buds e le Apple AirPods, regine del mercato.

L’appuntamento è fissato alle 16.00 (ora italiana) del 2 ottobre 2019 e viene presentato con lo slogan “Tune in to see what’s next”: Microsoft è pronta a tirar fuori il meglio per questa nuova generazione di Surface.

Commenti