LG scalda i motori: presentati i nuovi Gram disponibili in Italia

Nel panorama dei laptop presentati alle ultime fiere della tecnologia, una linea particolare è sempre riuscita a cogliere l’attenzione di tutti, soprattutto la mia: la Gram di LG.

I prodotti Gram purtroppo non hanno mai visto la luce sul mercato italiano, costringendo molti interessati a virare su scelte di altro tipo, rinunciando a caratteristiche ottime per ripiegare su qualcosa di simile. Tuttavia, la fortuna di questi laptop non risiede esclusivamente nel design, nelle sue dimensioni e nello chassy, si tratta di ben altro presente sotto al cofano.

Quest’anno alla Internationale Funkausstellung Berlin (IFA 2019) sono stati presentati i nuovi modelli da 14, 15 e 17 pollici, con una novità assoluta, vale a dire il debutto sul mercato consumer italiano. Vale la pena per cui leggerne le caratteristiche e i primi dati per approfondire questa macchina.

Come si evince dal nome “Gram”, questa linea di laptop è sorprendentemente leggera. Il telaio è costituito principalmente da magnesio, materiale robusto e particolarmente leggero, il che lo differenzia da molti altri competitors in maniera decisiva. Il paragone, non a caso, non regge con la controparte Apple, per dirne una: LG Gram da 17″ arriva a pesare 1330 grammi circa, contro un valore simile di 1370 grammi per il Macbook Pro da 15″.

Il design si presenta lineare e pulito. La struttura rigida in colorazione grigio scuro richiama particolarmente i laptop del colosso di Cupertino, mentre la tastiera ha una corsa più alta. La presenza di svariate porte di ingresso, fra cui una thunderbolt 3 rende questo laptop incredibilmente versatile, specialmente nella sua versione 2 in 1, con la possibilità di ruotare il display di 360° ed utilizzare il terminale come un tablet.

Fra le varie features lo sblocco è eseguibile tramite Windows Hello grazie al sensore di impronte digitali, vicino al touchpad, di dimensioni ridotte rispetto alla media.

Le caratteristiche non si fermano qui, poiché LG ha selezionato un processore Intel Core i7 di ottava generazione, system-on-chip rodato, per fruire di contenuti web, eseguire lavori da ufficio anche particolarmente corposi ed eventualmente anche compiti che richiedano potenza superiore, come il ritocco di un’immagine o la modifica di un video. Le memorie SSD possono arrivare fino ad 1 TB di spazio, e la velocità in lettura e scrittura si coniugano perfettamente con la RAM DDR4 disponibile sia da 8 che da 16 GB.

Oltre alle prestazioni c’è da evidenziare il dato riguardante la batteria: una 72 Wh che, secondo LG, dovrebbe consentire fino ad un massimo di 21 ore di utilizzo continuativo.

Riguardo al prezzo non è stato ancora annunciato nulla, ma questo laptop si presta sicuramente a grandi paragoni: nonostante la non presenza importante della scheda grafica dedicata, tutte e tre le versioni (14″, 15,6″ e 17″) sono particolarmente prestanti e dal design incredibilmente leggero e minimale, adatto al business come all’ufficio. Io personalmente non lo sceglierei, quantomeno dalle prime impressioni, poiché alcune mancanze come uno schermo OLED 2K (si ferma a Full HD) e la scheda grafica dedicata lo rendono un prodotto incompleto, nonostante le caratteristiche da top di gamma e dalla robustezza tale da essere brevettato con specifiche di resistenza militare. Il panorama personal computer è particolarmente vasto e, in comparazione con altri dispositivi come i Dell XPS, è facile che LG Gram si trovi su un gradino più basso.

Commenti