WhatsApp e Instagram: “From Facebook”, vicina l’unione dei social?

WhatsApp e Instagram presto si accingeranno a diventare applicazioni marchiate Facebook. L’azienda di Mark Zuckerberg, acquisitrice di entrambi i social network rispettivamente nel 2014 e nel 2012, è intenzionata ad avere una sua impronta anche su di loro. La questione, di base magari poco interessante, ha invece un risvolto di rilevante importanza: l’intenzione, già da tempo dichiarata, di unire tutti e tre i social network per farli confluire in un unico programma.

La notizia, che è stata diffusa inizialmente da The Information con i portavoce di Facebook che hanno sostanzialmente confermato, affermando che “vogliamo che sia più chiaro che i prodotti e servizi sono parte di Facebook” è un chiaro segnale che le cose stiano per cambiare. Anzitutto, la frase è uno spezzare il grido di indipendenza che le applicazioni potevano avere, già ampiamente confermato dall’uscita dal team di sviluppo di Brian Acton e Jan Koum, i fondatori dei due social network.

Allo stato attuale, l’arma è però a doppio taglio: Facebook non gode affatto di una valida reputazione, sia a causa delle innumerevoli multe per problemi di privacy che negli ultimi anni stanno colpendo il colosso californiano, sia a causa dello scarso appeal che gli utenti stanno trovando nell’utilizzare il servizio. Insomma, rimane il social network più diffuso, ma anche quello che sta perdendo sempre più utenza in favore, appunto, di Instagram e WhatsApp. Inserire il marchio “Facebook” può essere dunque controproducente e far rischiare parecchio, anche per le ultime indagini da parte della FTC (Federal Trade Commission) sull’acquisizione da parte dell’azienda di Zuckerberg dei due social network popolari, proprio per concorrenza sleale.

Il punto va ben oltre però il semplice modellare le proprie applicazioni secondo stile di Facebook, bensì l’intenzione, mai nascosta, di fare di tutte e tre le applicazioni un network singolare, dove poter collegare tutti i servizi facenti parte dell’azienda.

Il processo di sviluppo di tale accorpamento risulta decisamente lungo. Unire le tre piattaforme in un unico contesto non è semplice. Gli sviluppatori da tempo hanno già messo le mani al progetto, ma il passaggio a sistema unico avverrà esclusivamente in maniera graduale, con le funzionalità innovative aggiunte mano a mano, fino a giungere all’unificazione definitiva del sistema. La volontà da parte del leader di Facebook e dei suoi ingegneri è quella di permettere agli utenti di avere i medesimi contatti in tutte e tre i sistemi e che questi possano essere raggiunti in modo automatico da tutte e tre le piattaforme senza differenze.

Chiaramente c’è anche chi prevede che tutto questo possa essere facoltativo, per cui non è escluso che le tre applicazioni possano rimanere distinte, mentre l’unione possa essere utile specialmente per aziende e brand, andando a migliorare l’aspetto comunicativo con il pubblico ed i clienti. Nel servizio unificato rimarrebbe comunque la crittografia end-to-end, che già adesso caratterizza le chat di WhatsApp e Messenger, per una sicurezza maggiore.

In conclusione, il futuro di Facebook, WhatsApp e Instagram sembra essere ben delineato. Le tre applicazioni lavoreranno sempre più a stretto contatto tra di loro e gli utenti potranno condividere ogni tipo di contenuto senza più limitazioni e soprattutto senza avere la premura di chiedersi in quale dei tre social si sta per condividere. L’operazione per rendere il network uno soltanto chiaramente è ancora molto lunga, ma la strada per effettuare il passaggio sembra essere oramai tracciata.

Commenti